Via Waltraud Gebert Deeg

Pratica:

La strada è stata nominata con la delibera n. 67 del consiglio comunale il 28 gennaio 2008.

Provenienza/spiegazioni/testimonianze storiche:

La strada porta il nome della politica e maestra Waltraud Gebert Deeg.

Waltraud Gebert è nata il 9 dicembre 1928 a Prato all'Isarco. A causa della morte prematura dei genitori, dovette assumere la responsabilità per i suoi nove fratelli a una giovane età. Prima di entrare in politica era insegnante nella scuola elementare e nella scuola media.

Nel 1964 Waltraud Gebert Deeg fù la prima donna eletta nel consiglio provinciale dell'Alto Adige. Dal 1964 al 1973 era vice-assessore provinciale, cofondatrice del movimento della donna del partito popolare alto-atesino e prima presidente del movimento femminile del Partito Popolare. Dal 1974 al 1984 Waltraud Gebert Deeg era la prima assessore provinciale per la salute e il sociale, ambiti problematici e difficili.

Si impegnò per la tutela della salute di madri e bambini, per consultori familiali, scuole materne e la cura delle persone diversamente abili. Inoltre lottò per l'emancipazione sociale e politica delle donne. Secondo lei la politica a favore delle donne avrebbe dovuta essere progettata e realizzata solamente da donne. Dal 1958 la Gebert Deeg era direttrice del ramo alto atesino dell'ACLI (Associazione Cattolica Lavoratori Italiani), e venne vista come punto di riferimento per tante persone, soprattutto per donne e madri. Inoltre era cofondatrice della Croce Bianca, dell'associazione cattolica, dell'associazione per i parcogiochi e dell'assistenza tumori Alto Adige, ed era presidente onoraria dell'associazione "Lebenshilfe" per persone con handicap. Dal 1983 Gebert Deeg era presidente del consiglio provinciale.

Waltraud Gebert Deeg è morta il 31 gennaio 1988 a Brunico.

Fonti:

Barbara Stocker, Waltraud Gebert-Deeg (1928-1988). Gedenkschriften 1, Archiv Bruneck, Bruneck 2008. Martha Stocker/Vera Malleier (Hg.), Frau gewinnt. 40 Jahre SVP-Frauenbewegung, Bozen 2006. www.fembio.org/biographie.php/frau/biographie/waltraud-gebert-deeg/

Mappa: