2012: Storia della fotografia in Tirolo

Storia della Fotografia in Tirolo

Conservare il momento, immortalare amici e rendere eterni avvenimenti – fotografare, nella nostra era digitale, fa parte della vita quotidiana. Mai sono state scattate così tante foto come da quando è stata inventata la macchina fotografica digitale e i cellulari sono stati forniti di telecamera. Nel ciclo di manifestazioni “Laboratorio di storia 2012” ci siamo occupati invece di un periodo nel quale la fotografia era riservata solo ad alcuni fotografi professionisti ed a poche persone private, che erano in possesso dell`attrezzatura e delle conoscenze necessarie. 

A partire dal 1850 ci sono state anche alcune persone del posto che si sono interessate alla fotografia. Specialmente in Val Pusteria ci sono stati alcuni maestri famosi. Per tanto tempo sono stati i fotografi professionisti, con i loro atelier, ad offrire i loro servizi, ma a partire dal 1880 sono aumentati anche i fotografi amatoriali, conseguenza del progresso tecnologico. In tutte le parti del Tirolo storico sono stati prodotti lavori notevoli, dal ritratto, passando dal paesaggio fino alla fotografia d’arte, che si è sviluppata ulteriormente nell`era digitale. Meinrad Pizzinini ha fatto una relazione sul tema il 24 ottobre. 

Del collegamento tra fotografia e pubblicità ci ha parlato Michael Forcher il 14 novembre. L’avvento della fotografia coincide con quello del turismo moderno negli anni 60 e 70 del 19° secolo. Non stupisce il fatto che, da un lato, i fotografi hanno individuato in ciò una grande opportunità e, dall’altro, l’economia ha sfruttato la possibilità di rendere nota la bellezza della zona in tutto il mondo. Questo evolversi era simile in tutte le parti del paese, così anche in Val Pusteria. Questa era una roccaforte del turismo alpino e qui si sono insediati, prima che in altre zone, i primi fotografi commerciali.

Martin Kofler, direttore del “Tiroler Archiv für Photographie und Kunst” (TAP), il 5 dicembre ci ha presentato l’archivio stesso e ha esplicato la sua importanza per lo studio della storia della fotografia. L’archivio rappresenta un`istituzione duratura per la regione storica “Tirolo dell’Est – Pusteria settentrionale”. Il suo compito centrale è la raccolta, l’elaborazione e la presentazione di fotografie e diapositive storiche. Per questa ragione ha potuto inoltre farci vedere degli scatti molto interessanti.

TAP – Archivio fotografico del Tirolo