Via San Lorenzo

Akt:

La denominazione Viale S. Lorenzo / St. Lorenznerstraße è documentata per l'anno 1945.

La strada è stata nominata con la delibera n. 157 del consiglio comunale il 6 agosto 1992.

Herkunft:

La strada porta il nome del comune di San Lorenzo di Sebato, un paese a sudovest di Brunico (nome ufficiale tedesco: Sankt Lorenzen).

San Lorenzo si trova alla confluenza della Rienza e della Gadera dove già durante l'Impero Romano si trovava l'insediamento “mansio Sebatum”. Il nome "Sebatum" deriva della stirpe retica delle “Saevates”. Il paese fù documentato nel 1060-1070 con il nome “ad sanctum Laurentium”. Nel corso dei secoli ci furono molte variazioni del nome, da “de sancto Laurentio”, “Laurencien”, “Laurenzen”, “S.Laurenzen” a “S. Lorenzen”, “S. Lorentzen”, “S. Lorenntzen”, “S. Larenntzen” e “Lorenzen”. Il nome del patrono della chiesa sostituì quindi la vecchia denominazione “Sebatum” che ci è rimasta solamente nel nome italiano: “San Lorenzo di Sebato”.

San Lorenzo è la parrocchia più vecchia della Val Pusteria. Nel Medioevo pure Brunico appartenne alla parrocchia di San Lorenzo che fino al 1613 era la sede del decanato della Val Pusteria. Inoltre il paese ospitò la corte “Castello di San Michele” finché questa non si trasferì nel centro del paese. Nel XVI secolo fù costruita una casa per gli uffici e la cura. Nel XV secolo San Lorenzo ottenne il diritto di tenere il mercato e i suoi abitanti vennero nominati cittadini.

Quellen:

Egon Kühebacher, Die Ortsnamen Südtirols und ihre Geschichte, Band 1: Die geschichtlich gewachsenen Namen der Gemeinden, Fraktionen und Weiler, Bozen 1991. Hubert Stemberger, Bruneck und Umgebung (Südtiroler Gebietsführer 7), Bozen 1988. Eduard Widmoser, Südtirol A-Z. Band 4: O-Z, Innsbruck/München 1995.

Karte: