Via Enrico Fermi

Enrico-Fermi-Strasse

Akt:

La strada è stata nominata con delibera n. 17 del consiglio comunale il 18 febbraio 1970.

Herkunft:

La strada porta il nome del fisico italo-americano Enrico Fermi (1901-1954).

Enrico Fermi è nato il 29 settembre 1901 a Roma. Mostrando una memoria eccezzionale oltre ad una grande intelligenza già ad un'età giovane riuscì a completare il ginnasio con un anno d'anticipo. All’età di 17 anni Enrico Fermi  iniziò gli studi di fisica all’Università di Pisa. Nel 1922 si laureò con una tesi sulle immagini di diffrazione dei raggi X prodotte da cristalli curvi. Nel 1923 le sue ricerche lo portarono a Göttingen in Germania e nel 1924 in Olanda dopodichè venne chiamato come professore di matematica prima a Firenze e poi a Roma per insegnare fisica teorica. Dal 1934 in poi Enrico Fermi si dedicò alla fisica sperimentale e scoprì che la fissione nucleare poteva svolgersi molto più effettivamente irradiando i nuclei con neutroni.

Nel 1938 Enrico Fermi ottenne il Premio Nobel per la fisica anche se la sua interpretazione dell’esperimento sui neutroni in conformità del livello delle cognizioni di oggi era una speculazione scorretta senza prove.

Per proteggere sua moglie dalle rappresaglie del regime di Mussolini, Fermi decise di emigrare negli Stati Uniti, era il 1938. All’inizio lavorò all’Università di Columbia a New York dopodichè condusse la prima reazione nucleare a catena controllata nel reattore nucleare a fissione presso l’Università di Chicago. Nel 1944 si trasferì a Los Alamos (New Mexico) nel laboratorio segreto di ricerca nucleare dove funse da consulente di Robert Oppenheimer e rivestiva un ruolo importante nello sviluppo e nella costruzione delle prime bombe atomiche. Dopo la Seconda Guerra Mondiale Enrico Fermi ritornò all’Università di Chicago per occuparsi della ricerca fondamentale presso il centro di ricerca nucleare. Nel 1954 si ammalò di cancro allo stomaco e morì il 28 novembre 1954.

Quellen:

Brockhaus Enzyklopädie in 24 Bänden. Neunzehnte, völlig neu bearbeitete Auflage. Siebter Band EX-FRT, Mannheim 1988.

Karte: