Via Maria Hilf

Akt:

La strada è stata nominata con la delibera n. 115 del consiglio comunale il 30 settembre 1993.

Herkunft:

La strada porta il nome della cappella "Maria-Hilf" che nel linguaggio popolare viene chiamata anche "Jörgina Stöckl" (santuario a San Giorgio). Probabilmente il santuario fù costruito per proteggere la popolazione contro i pericoli del il ruscello Gissbach. Persone da tante zone vengono in pellegrinaggio al santuario per adorare la Madonna.

Il "Jörgina Stöckl" fù ampliato e ornato più volte finché nel 1837 ottenne la forma definitiva. Alla piccola cappella fù aggiunta una navata con volta a botte conclusa da una facciata con un frontone acuato. Sul lato nord della cappella fù costruita una sagrestia e una torre. La capppella venne inaugurata nel settembre del 1837 e per il suo centesimo anniversario fù ristrutturata. Nel 1940 una frana distrusse tutto intorno alla cappella ma il santuario rimase intatto. Purtroppo nell' agosto del 1963 un colpo di fulmine danneggiò gravemente il "Jörgina Stöckl", che così fù ristrutturato nuovamente. Il parroco Anton Meßner ordino la decorazione della cappella (in memoria della frana del 1940), la riparazione delle finestre e l'istallazione di nuove lampade nel 1981.

Quellen:

Michael Mitterhofer (Hg.), St. Georgen an der Ahr im Spiegel seiner Geschichte. Dorfbuch, St. Georgen 1985. Georg Markus Schraffl, Aus der Chronik von St. Georgen, Brixen o.J. Hubert Stemberger, Bruneck und Umgebung (Südtiroler Gebietsführer, Band 7), Bozen 1988.

Karte: