Via Karl Staudacher

Karl-Staudacher-Strasse

Akt:

La strada è stata nominata con delibera n. 17 del consiglio comunale il 18 febbraio 1970. Il nome è stato cambiato da Karl Staudacher-Straße in Karl-Staudacher-Straße con delibera n. 157 il 6 agosto 1992.

Herkunft:

La strada porta il nome del prete, poeta e autore Karl Staudacher (1875-1944). Staudacher è nato il 19 ottobre a Brunico dove i suoi genitori gestivano l’albergo “Zum Kreuzwirt”. Dopo la maturità Staudacher si è iscritto alla facoltà di teologia e nel 1899 è stato ordinato sacerdote. Dopo aver lavorato a Tesido, Gais, Vandoies di Sopra e Lappago nel 1921 ha assunto la parrocchia di Varna dove ha operato come prete fino al suo pensionamento.
Oltre al lavoro spirituale Staudacher era teologo, fisico, astronomo, filosofo, poeta e pirotecnico. Grazie alle sue poesie era noto in grandi parti del Tirolo. Staudacher ha scritto versi per santini funebri, ha collezionato le leggende delle Dolomiti e della Ladinia, ha tradotto diversi inni,  ha scritto poesie e altri testi per il “Schlern” e il calendario “Kassian”. La sua opera più nota è “Gottes Bilderbuch”, scritto nel 1935.
Nel 1932 Staudacher dovette dimettersi dal suolavoro di padre spirituale siccome accecò.  Karl Staudacher morì il 4 marzo 1944 a Bressanone.

Quellen:

Alois Duregger, Bruneck und seine bedeutendsten Söhne (An der Etsch und im Gebirge 39), Brixen 1980. Eduard Widmoser, Südtirol A-Z. Band 4: O-Z, Innsbruck/München 1982.

Karte: